Monumenti & Chiese

Principali strutture relative al periodo romano


(ITINERARIO CLASSICO)

Resti di una struttura - probabilmente di TERME - sono visibili nel cortile di una abitazione privata di Via Ferranzio e sono databili al I sec. a.C.

FONTANA MONUMENTALE
Resti di una fontana monumentale, databile al I sec. d.C. sono ubicati di fronte alla Villa Comunale presso Piazza Tiberio Massimo. Parte della struttura č soprattutto sotterranea.

CRIPTOPORTICO   
Situato ad un lato del complesso conventuale di S. Giovanni a Villa, questo edificio, databile strutturalmente al I sec. d.C., č stato portato completamente alla luce nel 1926. L'edificio ha una conformazione ad U con tre navate di cui quella settentrionale č quella che si presenta in migliori condizioni. Le pareti del Criptoportico sono rivestite di stucco bianco con quadri geometrici e motivi floreali dipinti.
Sulle stesse pareti sono anche visibili iscrizioni in greco e latino relative a situazioni della vita del tempo. Il Criptoportico - secondo gli studiosi - faceva parte di un importante complesso votivo.

TEATRO ROMANO       
Si tratta di un importante struttura - sita a Sud del Criptoportico - gią portata parzialmente alla luce da Amedeo Maiuri negli anni '20, e solo da pochi anni recuperata quasi integralmente. Il monumento č databile al I sec. a.C. e si presenta come un edificio che - in origine - doveva essere abbastanza imponente.

PONTE AURUNCO (detto PONTE "RONACO")       
Questo ponte romano si trova sulla antica strada che univa Sessa all'Appia antica nei pressi della costa. Questo antico viadotto č costruito su 21 arcate ed č databile tra il I e il II sec. d.C..
All'imbocco della strada - che porta dal quartiere Borgo Nuovo al Ponte Ronaco - sono visibili resti di edifici sepolcrali di epoca romana.


Nell'ambito, infine, di questo "itinerario classico" si segnalano:

a) resti di strutture - che gli studiosi fanno risalire ai periodi tardo-repubblicano ed imperiale - relative all'arx, che sono state inglobate nelle mura del Castello Ducale e che sono visibili dalla strada ad ovest del Castello.

b) un Anfiteatro di cui parlano vari studiosi - databile alla fine del I sec. a.C. - e di cui sono rimasti resti di mura in localitą "Vigna del Vescovo".

« Torna indietro